Login

Register

Login

Register

Oktoberfest: storia e curiosità

Oktoberfest: storia e curiosità

Oktoberfest: storia e curiosità

La fama mondiale dell’Oktoberfest

Ogni anno, con l’inizio dell’autunno, solitamente in Germania viene celebrata la famosissima ”Festa della Birra”. L’Oktoberfest dura ben 16 giorni (con ultimo giorno coincidente alla prima domenica di ottobre) ed è in questa occasione che la città di Monaco accoglie milioni di visitatori. Si stima che ogni anno in media vengano consumati circa 7,5 milioni di litri di birra. Ma a livello geografico, non ci si ferma alla suddetta città, né alla Germania come nazione. L’evento è famoso davvero in tutto il mondo, tanto che ha portato alla nascita di innumerevoli imitazioni.

Ovviamente, quest’anno fa eccezione in quanto l’evento è stato annullato causa Covid-19.

Le origini dell’Oktoberfest

Ma come è nata quest’importantissima festa popolare tedesca? Le sue origini vanno ricercate nel lontano 1810, quando il principe bavarese Ludwig prese in moglie la principessa sassone Therese von Sachsen-Hildburghausen. In tale occasione le nozze vennero festeggiate, con la partecipazione di tutti i cittadini di Monaco, in un prato situato presso la periferia della città. La celebrazione durò per 5 giorni e al termine fu organizzata una corsa di cavalli alla quale partecipò anche la famiglia reale. La festa si estese così all’intera Baviera e fu talmente apprezzata che l’anno successivo celebrazione simile fu ripetuta. Assunse così carattere tradizionale, diventando quella che è oggi il famoso Oktoberfest.

Oktoberfest: una crescita veloce

La festa raggiunse la sua evoluzione con il passare del tempo, ma alcuni elementi peculiari furono aggiunti già durante i primi periodi. In particolare, nel 1818 vennero introdotte le giostre tipiche del famoso Luna Park che ogni anno è una delle principali attrazioni dell’Oktoberfest. Nel 1850, presso il prato che fu la prima sede della festa (battezzato poi Theresienwiese in onore della sposa), fu innalzata la Statua della Baviera, diventata oggi simbolo dell’evento.
Presto inoltre, a partire dall’anno 1896, la fama raggiunse apici tali da costringere le birrerie più importanti ad installare enormi padiglioni al posto dei piccoli chioschi precedentemente utilizzati.
Sono passati ben 210 anni dalla nascita dell’evento, ma le edizioni sono state 186, questo perché durante le guerre mondiali e le epidemie i festeggiamenti sono stati sospesi.

L’allestimento dell’Oktoberfest

Abbiamo parlato prima di grandi padiglioni. Bisogna tener presente che si tratta di dimensioni davvero enormi: il più grande Hofbräu-Festhalle è in grado di contenere più di 11.000 persone con altrettanti posti a sedere. L’allestimento è davvero completo di tutto. Ad ogni celebrazione si prevede sempre di sorprendere qualcuno ad alzare il gomito: generalmente si sentono male tra le 600 alle 800 persone. È principalmente per questo motivo che è sempre pronta ad intervenire sul posto una tenda della Croce Rossa.
Ovviamente, come ogni festa gastronomica che si rispetti, l’Oktoberfest non offre ai partecipanti solo birra. Presso i padiglioni è possibile trovare tantissime specialità della tradizione tedesca: dai wurstel al pollo e al maiale arrosto.

Oktoberfest e personaggi famosi L’Oktoberfest nella sua storia ha visto la partecipazione attiva anche di personaggi celebri. Ricordiamo un giovane Albert Einstein che 1896 entrò a far parte dello staff lavorando come elettricista e non solo. Si occupò tra le altre cose dell’allestimento dei tendoni.
Ma anche ai giorni nostri, soprattutto nel precedentemente citato Hofbräu-Festhalle, non è raro incontrare personaggi famosi. All’interno di questo padiglione quasi non sembra di essere in Germania: sono migliaia i turisti per cui ogni anno il Hofbräu-Festhalle è la meta principale.